Sformato di zucchine con pomodorini



INGREDIENTI

300 gr di zucchine
3 uova
20 gr di burro
2 dl di brodo vegetale
125 gr di mascarpone
25 gr di grana grattugiato
250 gr di pomodori
50 gr di olio
timo q.b.
sale q.b.
pepe macinato fresco q.b.

PREPARAZIONE

Lavare e tagliare le zucchine a cubetti. Cuocerli in una padella con il burro. Frullarli, aggiungere le uova, il brodo e il mascarpone, aggiustare di sale e pepe. Imburrare e cospargere di grana degli stampini e versarvi il composto. Cuocere in forno a 90° per 35 minuti. A parte mettere a bollire dell'acqua. Lavare i pomodori e fargli due tagli a forma di croce. Sbollentarli per un minuto. Togliere la buccia, e tagliare a dadini.  Insaporirli con il sale, il timo e l'olio. In un piatto mettere lo sformato e disporre a corona i pomodorini. Macinate a piacere del pepe fresco e servite.

Torta fredda al cucchiaio con frutti di bosco



INGREDIENTI per 8 persone:



200 gr. di biscotti tipo Digestive
80 gr. di burro ammorbidito
250 gr. di ricotta
250 gr. di formaggio fresco tipo Philadelphia
100 gr di zucchero
250 gr. di frutti di bosco a piacere
PREPARAZIONE:

Tritare finemente con un mixer i biscotti secchi, aggiungere il burro ammorbidito e amalgamare bene il tutto. Stendere il composto sul fondo di un piatto da portata, creando una base di circa un cm di spessore, aiutandovi con l’anello da pasticcere (20 cm di diametro) per mantenere in forma il dolce.

Far riposare il fondo ottenuto nel frigo per almeno un’ora.

In una terrina lavorare la ricotta con il formaggio fresco e 80 gr. di zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere a piacere qualche frutto di bosco all’interno della crema. Potete utilizzare i frutti di bosco freschi oppure anche le buste che si trovano nel reparto surgelati.

Una volta preparata la crema, versare tutto il contenuto all’interno dell’anello per dolci. Livellare bene e mettere in frigorifero per almeno 4 ore.

In una casseruola, cuocere per qualche minuto i frutti di bosco con i 20 gr. di zucchero rimasti. Assaggiate la composta ottenuta e se necessario aggiungere altro zucchero. Tenete da parte la composta ottenuta.


Prima di servire il dolce, togliete l’anello da pasticcere e, delicatamente, versate sulla torta la composta di frutta. Si può guarnire con riccioli di cioccolato fondente, o con foglioline di menta.

Cheesecake ricotta e pere



Ingredienti: (per 10 persone)

Per la base:
300g di biscotti al cioccolato
150g di burro

Per la copertura:
250g di ricotta di cestino
250g di panna da montare
500g di pere
120g di zucchero (più un paio di cucchiai per cuocere le pere)



PREPARAZIONE

 Fate sciogliere il burro.

 Tritate finemente i biscotti ad aggiungete il burro.

Mescolate e foderate una teglia circolare del diametro di 26cm, magari dopo averla rivestita con carta da forno per facilitare il taglio delle fette.  Mettete in frigo.

Tagliate le pere a cubetti e cuocetele in acqua e zucchero finchè non saranno morbide.

Scolatele e lasciatele raffreddare.
Lavorate ricotta e zucchero.

Aggiungete le pere.


Incorporate la panna montata, delicatamente.

Versate nello stampo a cerniera.

 Mettete il cheesecake ricotta e pere in frigo per almeno tre ore prima di servire.


Volendo, dopo, potete decorarlo con delle pere a fettine cotte in acqua e zucchero.

Tortino di zucchine con crema inglese alla robiola



Ingredienti per 4 tortini:
4 zucchine
robiola
 (ehm...non ho guardato...avete presente la confezione di robiola da due quadrotti attaccati?ecco...quella, meno un cucchiaio e mezzo)
2 uova
scalogno
olio extravergine di oliva
sale,pepe

Per la crema inglese:
200 gr di latte
2 tuorli
1 cucchiaio e mezzo di robiola
sale
olio extravergine di oliva


Tagliare le zucchine a tocchetti e far rosolare in padella con dello scalogno e dell'olio extravergine di oliva, quando sono appena morbide regolare di sale e pepe e lasciare intiepidire.
A questo punto versarle nel contenitore del minipimer, aggiungere le uova, la robiola e frullate, regolando eventualmente di sale.
Versare il composto in 4 pirottini imburrati e cuocere in forno a 190 gradi per 25 minuti (le pareti devo iniziare a staccarsi).

Per la crema inglese invece mescolare i tuorli e il latte e portare a bollore, a questo punto aggiungere la robiola e mescolare fino a raggiungere la consistenza desiderata. Togliere dal fuoco e aggiungere un filo di olio.

Sformare i tortini e servire con la crema alla robiola.

RICETTA BASE PER CREPES

INGREDIENTI PER 15 CREPES SALATE DEL DIAMETRO DI 20 CM:

Uova 3
Farina 250 gr
Latte 1/2 litro
Burro 40 gr
Sale 1 pizzico

INGREDIENTI PER 15 CREPES DOLCI DEL DIAMETRO DI 20 CM:

Uova 3
Farina 250 gr
Latte 1/2 litro
Burro 40 gr
Sale 1 pizzico
Vanillina 1 bustina
Cognac o Rhum 1 bicchierino (facoltativo)
Cannella 1 pizzico (facoltativo)
Zucchero 60 gr


■ PREPARAZIONE

Ponete in una ciotola dai bordi alti la farina preventivamente setacciata, (lo zucchero, e la vanillina se preparerete delle crepes dolci), 1 pizzico di sale e ½ litro di latte. Lavorate il composto (potete usare anche uno sbattitore o il minipimer) fino a che sarà liscio, vellutato e senza alcun grumo.
In una terrina a parte sbattete con una forchetta le uova affinché si amalgamino, poi aggiungetele alla pastella e continuate a mescolare aggiungete il burro sciolto, coprite la pastella e lasciatela riposare per almeno mezz’ora in frigo.
Ponete a scaldare sul fuoco una padella antiaderente per crepes, fatevi fondere una piccola noce di burro, e quando sarà ben calda versatevi un mestolino di pastella necessaria a coprire il fondo così facendo: ponete la pastella al centro della padella e poi inclinandola e ruotandola, cercate di distribuirla su tutta la superficie;
in alternativa potete spalmare la pastella con un cucchiaio, o l'apposito attrezzo (questa operazione deve essere fatta abbastanza velocemente, poiché la pastella, posta sulla padella calda, tenderà a solidificarsi rapidamente impedendovi di spargerla uniformemente sul fondo.)
Lasciate cuocere per un minuto  scuotendo la padella di tanto in tanto per fare staccare la crepe dal fondo: non appena sarà dorata, giratela dall’altra parte e attendete che a sua volta assuma lo stesso colore.
Appena pronta, toglietela dalla padella facendola scivolare su di un piatto, e continuate così anche per le restanti crepes, adagiandole una sull’altra a mano a mano che saranno pronte.

■ CONSERVAZIONE
Se vi avanza dell'impasto potete conservarlo in frigorifero con della pellicola per al massimo un giorno.
Se avanzano delle crepes cotte impilatele una sull'altra e conservatele coperte in frigo per un paio di giorni.

Delicatissime crespelle di funghi

PER LE CRESPELLE:
Burro 40 gr
Latte 500 gr
Uova 3 intere
Sale q.b.
Farina 250 gr

PER LA CREMA AI FUNGHI:
Mascarpone 250 gr
Pepe macinato q.b.
Aglio uno spicchio
Olio di oliva 2 cucchiai
Sale q.b.
Funghi champignon 400 gr

PER LA FARCITURA
Fontina 100 gr


■ PREPARAZIONE

Iniziate con la preparazione della crema di funghi che servirà per farcire le crespelle.
Lavate i funghi e tagliateli a fettine;
in una padella mettete a soffriggere l’aglio insieme all’olio e aggiungete poi i funghi che lascerete cuocere fino a quando non si saranno ammorbiditi.
Nel frattempo preparate le crespelle con gli ingredienti indicati...se non le avete mai preparate cliccate qui (http://stregheedintorni.blogspot.it/2013/05/ricetta-base-per-crepes.html) per il procedimento.

Una volta che i funghi saranno cotti, mettetene 270 gr in un frullatore e riduceteli in crema, e tenete da parte i restanti funghi interi.
In una padella unite la crema di funghi al mascarpone stemperando il tutto con qualche cucchiaio di latte: salate e pepate secondo i vostri gusti.
Lasciate cuocere per qualche minuto e quando la crema sarà pronta, cospargeteci l'interno delle crespelle.

Prendete la fontina, e tagliatela a cubetti o a fettine sottili e aggiungeteli alla farcitura della crespella.
Unite qualche fungo intero lasciato da parte e chiudete a ventaglio.
Terminate versando un cucchiaio di crema sulla superficie della crespella e ancora qualche fungo intero.
Prima di servirle, passate le crespelle in forno a 180 gradi per qualche minuto.
Servite le crespelle alla crema di funghi e fontina ben calde.

Fresche coppette di yogurt e frutti di bosco




INGREDIENTI PER 4 COPPETTE:

Yogurt greco 450 gr
Miele un bel cucchiaio
Lamponi, more, mirtilli 250 gr
Cereali tipo muesli croccanti 100 gr
Zucchero 20 gr
Acqua 50 ml
Amido di mais 2 cucchiaini

PREPARAZIONE

Per preparare le coppette di yogurt e frutti di bosco iniziate scaldando a fuoco dolce i frutti di bosco (tenendone da parte alcuni per guarnire le coppette) in un pentolino con l’acqua e lo zucchero.
Dopo circa 5 minuti, quando i frutti si saranno disfatti, passateli con un colino, per ottenere una coulis liscia e senza semini.

Sciogliete quindi due cucchiaini di amido di mais in un po’ di acqua e versateli nella coulis, ponete ancora sul fuoco per qualche minuto fino a che la coulis non si sarà addensata (aggiungete in caso un altro cucchiaino di amido di mais). Versate la coulis così ottenuta in 4 bicchierini, riempiendoli per 1/3 e riponeteli in frigorifero per circa 20 minuti (o in freezer). Nel frattempo aggiungete un bel cucchiaio di miele allo yogurt greco, regolandovi secondo i vostri gusti e mescolate bene. Quando la coulis di frutti di bosco si sarà raffreddata estraete i bicchierini dal frigorifero, dividete lo yogurt nelle coppette e aggiungetevi uno strato di muesli croccanti. Guarnite con dei frutti di bosco freschi e gustate le coppette di yogurt ai frutti di bosco ben fredde!

...ed è proprio per caso che...


...ed è proprio per caso che incontri persone speciali....persone con cui da subito senti un gran feeling....con cui ti capisci
al volo senza bisogno di tante parole...ed è bello sapere che ovunque tu sia,queste persone ti pensano e si preoccupano per te...non ho grandi ricchezze nè grandi fortune,ma sapere che tu, che sei una persona stupenda,tieni a me....mi rende la più ricca e fortunata del MONDO!!!



Pollo al limone e pinoli.



Ingredienti per 2-3 persone:

350 gr di petto di pollo
1/2 limone (o 1 intero se preferite un sapore piu' forte!)
25 gr di pinoli
farina qb
sale qb
prezzemolo qb
brodo qb (va bene anche se preparato con un po' di dado)
olio extravergine d'oliva qb

Preparazione:

Tritate finemente la buccia del limone e unitela, in una ciotola, al succo del limone spremuto,
in una pentola antiaderente fate tostare i pinoli, senza aggiunta di grassi, fino a quando saranno ben dorati,
tagliate il petto di pollo a cubettini e passateli velocemente nella farina.
In una pentola antiaderente scaldate un po' d'olio d'oliva e versateci i cubettini di pollo così infarinati e, appena si saranno cotti leggermente, sfumate con il succo di limone addizionato della sua scorzetta tritata.
Aggiungete il brodo, i pinoli tostati e lasciate cuocere (coprendo con un coperchio) a fuoco lento per circa 15-20 minuti senza che si asciughi troppo e, se necessario, aggiungendo ancora un po' di brodo...
a fine cottura completate con una spolverata di prezzemolo tritato...e servite subito!

Mousse alla nutella. (Velocissima e delicatissima)



Ingredienti:
4 uova (solo il bianco)
25 g di zucchero semolato
50 cl di latte
250 g di Nutella

Procedimento:
Come prima cosa, in un tegamino antiaderente, è necessario scaldare il latte con la Nutella e lo zucchero. Mentre il composto rimane sul fuoco a fiamma bassa è possibile procedere a montare gli albumi a neve.
Dopo aver montato gli albumi a neve, è possibile amalgamarli con il composto di latte, zucchero e Nutella.
In questo modo si ottiene una mousse, da versare in un contenitore della forma preferita e da riporre in frigorifero per un paio d'ore.

Insalata di riso esotica



Ingredienti:
250gr di riso,
200 gr di gamberetti,
100 gr di piselli
una manciata di gherigli di noce,
3 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaino di curry,
sale, pepe

Procedimento:
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, scolatelo al dente, raffreddatelo in frigo per 1 oretta.
Fate soffriggere i piselli con i gamberetti, salate e pepate.
Fate sbollentare per 1 minuto i gherigli di noce e sminuzzarli in un mortaio.
Fate sciogliere un cucchiaino di curry in un bicchiere d’acqua.
Aggiungere i piselli, i gamberetti, e le noci sminuzzate al riso.
Aggiungere il bicchiere d’acqua con disciolto il curry e la salsa di soia e mescolare il tutto.
Mettere in frigo per una mezzoretta e servire :=)


Torta salata GOLOSA (Economica, veloce e sfiziosa)



INGREDIENTI

- 2 confezioni di pasta brisee
- 2 mozzarelle
- qualche pomodorino
- 100g di funghetti
- prezzemolo
- olio
- sale
- pepe


Preparazione

Preriscaldare il forno a 220 C, poi in un recipiente tagliare le mozzarelle, i pomodorini, i funghi, il prezzemolo. Condire a piacere con sale e pepe.
Stendere una sfoglia su una piastra o una teglia oleata, cospargere con il ripieno e coprire con l’altra sfoglia pigiando bene con le dita lungo i bordi. Con un coltello incidere qualche taglietto sulla sfoglia soprastante, per permettere una migliore cotture degli ingredienti posti all’interno.
Infornare per 30 minuti o fino a quando la sfoglia non sarà dorata, servire tiepida.

Cheesecake ai frutti di bosco


Ingredienti:
250 gr di Philadelphia classico;
200 gr di frollini (suggeriamo il tipo "digestive");
250 gr di frutti di bosco (ribes rosso, fragoline e mirtilli);
200 gr di lamponi;
100 gr di zucchero a velo;
80 gr di burro;
2 dl di panna fresca da montare;
15 gr di gelatina in fogli;
1 limone;
1 baccello di vaniglia

Preparazione:
- Sciogliere lentamente il burro su fiamma molto bassa senza farlo imbiondire.
- Tritare i frollini, meglio in un mixer, quindi versare il burro sciolto con le lame ancora in movimento.
Il composto ottenuto servirà da base per il cheesecake quindi procurate uno stampo rotondo da forno con cerniera in modo da poter agevolmente liberarvi dello stampo una volta terminata la preparazione.
Versate il composto nello stampo e aiutandovi con un cucchiaio lavoratelo in modo che la base sia omogenea e compatta sul fondo. Aspettare che si raffreddi quindi lasciare in frigorifero per 15 minuti affinchè acquisti compattezza.
- Intanto versare e riscaldare in un pentolino mezzo dl di panna, sempre a fiamma molto bassa. A parte ammorbidire la gelatina in acqua fredda quindi aggiungerla, una volta sgocciolata e strizzata, alla panna fin quando non risulterà completamente sciolta nel composto.
- Estrarre i semi di vaniglia dal baccello, unirli in una ciotola al philadelphia e allo zucchero a velo e mescolare fin quando il composto non risulterà morbido e cremoso.
- Montare la panna rimanente e unirla ai due composti ottenuti precedentemente, quello a base di philadelphia e quello di panna e gelatina. Mescolare con attenzione avendo cura di non smontare la panna. Per fare ciò consigliamo di utilizzare movimenti dal basso verso l'alto. Versare l'impasto ottenuto nello stampo, sulla base di biscotti, e lasciare raffreddare per almeno 4 ore in frigorifero.
- Togliere la cerniera dello stampo. Prima di servire, guarnire con frutti di bosco, lamponi, succo di mezzo limone e zucchero a velo.

Un giorno un bambino mi chiese...


...ma il cuore sta sempre nello stesso posto, oppure, ogni tanto, si sposta?...ed io:"No,il cuore
resta sempre nello stesso posto." E penso...un giorno, crescerai, e allora capirai che il cuore vive in mille posti diversi, senza abitare, nessun luogo. Ti sale in gola, quando sei emozionato. O precipita nello stomaco, quando hai paura, o sei ferito. Ci sono volte in cui accelera i suoi battiti, e sembra volerti uscire dal petto. Altre volte, invece, fa cambio col cervello. Crescendo, imparerai a prendere il tuo cuore per posarlo in altre mani. E, il più delle volte, ti tornerà indietro un po' ammaccato. Ma tu non preoccupartene. Sarà bello uguale. O, forse, sarà più bello ancora. Questo, però, lo capirai solo dopo molto, molto tempo. Ci saranno giorni in cui crederai di non averlo più, un cuore e ti affannerai a cercarlo in un ricordo, in un profumo, nello sguardo di un passante, nelle vecchie tasche di un cappotto malandato.
Poi, ci sarà un altro giorno...un giorno un po' diverso...un po' speciale...un po' importante...
Quel giorno, capirai che non tutti hanno un cuore!!!!!!!!!!!!!

Dedicato a chi insegue un sogno nella vita...


ai tenaci, ai testardi, agli ostinati, a chi cade e si rialza, a chi ci prova sempre e a chi non molla mai. Perché loro sono quelli che guardano avanti, quelli che sperimentano sempre, quelli che credono nel futuro e non smettono mai di sognare. Quelli che si sentiranno vecchi, solo quando i rimpianti saranno superiori ai sogni. 

Crema al mascarpone e frutti di bosco




Per 4 persone
Ingredienti:
300 gr di mascarpone
100 gr di zucchero
350 gr di frutti di bosco (misti)
1 bicchiere di salsa ai frutti di bosco
2 uova
scorza grattugiata di un limone
succo di un limone

Preparazione:

1)In una ciotola mettere i tuorli e lo zucchero
2)Mescolare bene
3)Aggiungere il succo di limone e la scorza grattugiata del limone
4)Aggiungere il mascarpone e mescolare bene tutto il composto
5)Montare a neve gli albumi e aggiungerli al mascarpone
6)In delle coppette mettere il composto prima un po’ di salsa ai frutti di bosco poi il mascarpone e in fine di nuovo la salsa ai frutti di bosco
7)In cima decorare con i frutti di bosco

(fonte:gustoatavola.altervista.org)

Mousse mascarpone e cioccolato


Ingredienti:

mimosa di cioccolato:
200 g di cioccolato bianco tritato, 2 tuorli
30 g di zucchero semolato
crema:
150 g di panna
250 g di mascarpone
30 g di zucchero a velo*
una puntina di vanillina*
decorazione:
fragole

Preparazione:

Mimosa di cioccolato: fondete il cioccolato bianco. Su un bagnomaria caldo montate a lungo i tuorli con lo zucchero semolato. Versate i tuorli sul cioccolato, poi mescolate il composto che risulterà granuloso e che dovrete sbriciolare ulteriormente con le mani. Conservatelo a parte.

Crema: montate la panna con lo zucchero a velo e aromatizzate con la vanillina. Sbattete il mascarpone e unitevi la panna montata. Versate una parte del composto nelle coppe, ricoprite con uno strato di mimosa di cioccolato, poi altro mascarpone e ultimate con un altro strato di mimosa di cioccolato. Conservate in frigo.

Decorazione: prima di servire, decorate le coppe con una fragola divisa a metà.

(fonte:piudolci.it)

Soffice torta di mele, uvetta e pinoli


Ingredienti:
  • un chilo di mele
  • due limoni
  • una manciata di uvetta
  • una manciata di pinoli
  • 300 gr. di farina
  • 200 gr. di zucchero
  • tre uova
  • 100 gr. di olio extra vergine di oliva
  • 200 gr. di latte
  • una bustina di lievito
  • zucchero e cannella in polvere qb per il tocco finale
Per iniziare, grattugia la buccia di un limone, aggiungila alla farina e tienila da parte.
Spremi il succo del limone grattugiato e del suo compare in una ciotola, dove metterai l’uvetta, i pinoli e le mele sbucciate e tagliate a fette sottili. Ricordati di rigirare ogni tanto le mele: il succo di limone eviterà che si ossidino.
Accendi il forno a 175/180 gradi. In un capiente contenitore concavo, rompi tre uova e sbattile a lungo insieme allo zucchero, fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.
Unisci la farina aromatizzata al limone, poca alla volta e continuando a girare. Quando la farina sarà ben incorporata aggiungi l’olio, girando l’impasto fino a renderlo liscio ed omogeneo.
Infine, stempera il lievito nel latte e versali sul composto, gira con cura ma senza indugio e versa l’impasto in un grande stampo per dolci (il mio misura 20 x 30 x 5 cm) rivestito di carta da forno. Distribuisci le mele, l’uvetta ed i pinoli sul dolce facendoli affondare nell’impasto e spolverizza la superficie con due cucchiai di zucchero mescolati a mezzo cucchiaino di cannella.
Inforna la torta e lasciala cuocere per un’oretta, farà fede l’immancabile prova stecchino. È bene che la torta rimanga in forno ad intiepidirsi prima di essere assaggiata. Date le sue imponenti misure, è adatta a sfamare famiglie numerose, una squadriglia di scout, un gruppo di famelici amici.

(da chefcecio)

Crepes alla Nutella...


Ingredienti per le crepes
Burro  40 gr - Farina  250 gr - Latte 1/2 litro - Sale - 1 pizzico - Uova 3 - Vanillina 1 bustina

...per decorare
Nutella q.b.
Zucchero a velo q.b.

PREPARAZIONE

Scaldate il barattolo della Nutella a bagnomaria per renderla più fluida.
Preparate l’impasto delle crepes ponendo in una ciotola dai bordi alti la farina, la vanillina, il latte e il sale, e mescolando tutti gli ingredienti con uno sbattitore o un minipimer. In una terrina a parte, sbattete le uova e poi, sempre sbattendo, incorporatele al composto di latte. Lasciate riposare la pastella coperta almeno mezz’ora. Sciogliete il burro in un tegamino e incorporatelo all’impasto, amalgamandolo bene, poi ponete una padella antiaderente per crepes sul fuoco e fatela scaldare, quindi versate al centro di essa un mestolo di impasto(regolatevi in base alla grandezza della padella che userete)
e, inclinando e ruotando la padella, oppure utilizzando l'apposito strumento distribuite l'impasto su tutta la superficie. Dorate la crepe per un minuto sul fuoco, poi giratela e fate la stessa cosa sull’altro lato; ponetela su di un piatto, spalmatela con un cucchiaio di Nutella, piegatela a metà su se stessa e poi ancora a metà, formando così una sorta di ventaglio. Cospargete la crepe di zucchero al velo e servitela.

■ CONSIGLIO
Potete decorare la crepe immergendo un cucchiaino nella Nutella fluida e facendola colare a filo sulla sua superficie; terminate la decorazione cospargendola con lo zucchero al velo.

Capesante gratinate...


Ingredienti
Aglio 2 spicchi - Brodo 200-250 ml circa - Capesante 8 - Olio 1/2 bicchiere - Pangrattato 80 g - Parmigiano Reggiano 50 g - Pepe una spolverata - Prezzemolo tritato 2 cucchiaio - Sale q.b.

PREPARAZIONE

Mescolate in una terrina il pane grattugiato, il prezzemolo, il formaggio, l’aglio schiacciato, il pepe (1), un pizzico di sale, aggiungete 3/4 dell'olio (2) e il brodo (quanto basta per ottenere un composto cremoso, né troppo asciutto né troppo liquido) (3).
Dopo avere ben amalgamato gli ingredienti, ottenendo una preparazione omogenea cremosa ma non liquida, mettete tutte le capesante in una teglia (5), e ricopritele con la farcia che avete preparato (6) e irroratele d'olio.
Fate preriscaldare il forno a 200° e fate cuocere le vostre capesante per almeno 10-15 minuti fino a che la farcia abbia acquisito un bel colorito dorato.
Sfornate e servite le capesante gratinate ancora calde… buon appetito!

■ CONSIGLIO

Per far sì che i gusci delle capesante, durante la cottura in forno, rimangano ben dritte evitando alla farcia di fuoriuscire, preparate degli anelli di alluminio sui quali andrete ad appoggiarle. Procedete in questo modo: tagliate dei fogli della lunghezza di cm 20 ed arrotolateli su se stessi fino ad ottenere un bastoncino che andrete ad unire alle due estremità dandogli forma di anello.

  • Se volete dare più sapore al vostro piatto, potete aggiungere alla farcia una goccia di cognac, inoltre, prima di infornare le vostre capesante, ricordate di fare un giro d’olio per far si che con la cottura in forno, la farcia non si secchi.

Lettera ad un'amica che soffre...


Non credo ci siano molte parole che possano servire...ma ho la sensazione che tu abbia dovuto farti troppa forza...il dolore, amore, va vissuto fino in fondo...in questo mondo del cazzo si devono affrontare in fretta anche queste cose e invece no...se sei triste e hai voglia di piangere fallo...se provi dolore per la perdita di una persona meravigliosa fallo...non pensare mai che se sei ancora triste non va bene...lo sei e ti vivi la tua tristezza senza giudizio...le lacrime vanno versate tutte e lo stesso la disperazione e la rabbia...si sta male é vero ma solo così pian piano si sta sempre meno male fino a star bene...il cuore ha bisogno di provarli i sentimenti e di esprimerli....se li imbottigli ti torneranno sempre a cercare...ogni tanto bisogna cedere...

(per G. da C.)

Delicatissima torta allo yogurt!!!

PER LA BASE:

200 g di biscotti secchi(tipo oro saiwa)
100 g di burro fuso

PER LA FARCITURA:
500 g di yogurt a piacere
6 cucchiai di zucchero a velo
350 g di panna montata
5 fogli di colla di pesce(10g)
2-3 cucchiai di panna liquida per sciogliere la colla di pesce                                                                

Iniziamo preparando la base...bisogna prendere i biscotti e sbriciolarli TOTALMENTE..poi si aggiunge il burro liquefatto e si mescola.
a questo punto mettiamo il tutto in una tortiera a cerniera da 26 cm(io mentre preparo la farcitura metto la tortiera in freezer...così il composto si solidifica per bene...ve lo consiglio)

1 - ammollare la colla di pesce in acqua fredda
2 - mescolare allo yogurt lo zucchero a velo
3 - montare la panna
4 - scaldare i 3 cucchiai di panna sul gas e metterci dentro la colla di pesce ben strizzata!!!farla sciogliere senza far bollire.
5 - aggiungere la colla di pesce(calda,non fatela raffreddare)allo yogurt e mescolare con lo sbattitore.
6 - unire la panna montata
mettete il tutto nella tortiera e mettete in frigo a solidificare...io la metto in freezer e la tiro fuori poco prima di mangiarla perchè mi piace "l'effetto gelato"...


Buonissimo dolce al mascarpone e cioccolato


Ingredienti:

500 gr. mascarpone
3 cucchiai di zucchero a velo
50 gr. cioccolato fondente fuso
2 tazzine di caffè + altro caffè per bagnare i pavesini
pavesini q.b.(o savoiardi)


Procedimento:

Lavorare il mascarpone insieme alla zucchero a velo, aggiungere il cioccolato fuso ed il caffè. Amalgamare per bene. Prendere una terrina e adagiarci i pavesini (o savoiardi) bagnati nel caffè. Aggiungere metà crema al caffè, coprire con altri pavesini (o savoiardi)bagnati nel caffè e completare con la crema. Infine decorare con un po' di cioccolato fuso.

Cheesecake nel bicchiere




INGREDIENTI

500 gr di mascarpone
250 gr di biscotti digestive all'avena
3 cucchiai di zucchero
2 cucchiaini di cannella
150 gr di burro
scorza di 1 limone
gocce di cioccolato
vanillina
cacao


Sciogliere il burro.
In una ciotola mettere i biscotti, la cannella e lo zucchero e passare al mixer per qualche secondo.
Unire il burro fuso ai biscotti e amalgamare bene.
In un'altra ciotola lavorare il mascarpone con la vanillina, la scorza grattugiata del limone e le gocce di cioccolato poi trasferire la crema in una sac a poche con il foro grande.
Prendere dei bicchieri e versare all'interno un po' dell'impasto di biscotti e burro, circa un centimetro, poi con la sac a poche distribuire uno strato di crema, anche questo alto un centimetro. Spolverizzare con il cacao e poi fare ancora uno strato di biscotto e uno di crema, questa volta più abbondante, in modo che sia più alto del bordo del bicchiere e terminare con il cacao.
Far riposare in frigo fino al momento di servire.

Sfogliata alla parmigiana.(SEMPLICE, VELOCE E GUSTOSA)




Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
1 melanzana
3 pomodori ramati
150g di mozzarella (io ho preso quella da pizza che non rilascia liquidi)
parmigiano grattugiato
origano
olio
sale

Tagliare la melanzana a fette non troppo sottili e grigliarle sulla bistecchiera ben calda.
Tagliare i pomodori e la mozzarella a fette.
Srotolare la pasta sfoglia e sistemarla in una teglia tonda insieme alla sua carta.
Riempire la sfoglia alternando le fette di melanzana, pomodoro e mozzarella. Salare e insaporire con l'origano. Ricoprire con il parmigiano grattugiato e finire con un filo d'olio.
Infornare a 180° per 25-30 minuti.
Ed ecco il risultato appena sfornato!

Tiramisù alle fragole con crema di limoncello




PER LA CREMA AL MASCARPONE DI 8 BICCHIERINI DA 150 ML L'UNO
- Mascarpone: 250 gr
- Uova: 3 tuorli
- Crema di limoncello 4 cucchiai
- Zucchero a velo: 100gr (4 cucchiai)


PER IL TIRAMISÙ
- Fragole 250 gr
- Zucchero: 2 cucchiai
- Il succo di 1 Limone
- Scorza grattugiata di 1 limone
- Savoiardi 12 (in alternativa potete usare i pavesini)


PER LA BAGNA
- Acqua: 150 ml
- Zucchero 2 cucchiai
- La scorza grattugiata e il succo di uno limone
- Crema di limoncello 6 cucchiai

PREPARAZIONE


Separate gli albumi dai tuorli e montate questi ultimi con lo zucchero,
unite il limoncello e per ultimo il mascarpone.
Amalgamate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea che conserverete in frigorifero per farla rassodare. Mondate e tagliate le fragole a pezzetti tranne 4 che serviranno per la decorazione finale,
quindi unite 2 cucchiai di zucchero, la scorza e il succo filtrato del limone.
Intanto che le fragole macerano, preparate la bagna unendo in un pentolino l’acqua, lo zucchero, il succo e la scorza del limone e portate ad ebollizione, quindi spegnete il fuoco e aggiungete il limoncello.

Tagliate i savoiardi a metà e inzuppateli nella bagna preparata: poneteli ai lati delle coppe (se non possedete  delle coppette potete utilizzare in alternativa uno stampo da circa 1,5 l) facendoli ben aderire in modo che rimangano ben visibili anche dopo aver aggiunto la crema al mascarpone e le fragole a pezzetti,
poi aggiungete uno strato di crema, uno di fragole, per ottenere un migliore effetto visivo vi consigliamo di far aderire bene le fragole ai lati delle coppe, in modo che vista esternamente la coppa avrà una colorata variegatura,
completate con un altro strato di crema e guarnite con mezza fragola.
Mettete le coppe in frigorifero perché si compattino e poi servite.


CONSIGLIO
Se avete dei bambini e volete preparare un tiramisù analcolico, mischiate le fragole con lo zucchero e lasciatele macerare al fresco per un paio di ore, trascorse le quali avrete ottenuto un succo rosso e molto dolce da utilizzare al posto del limoncello per variegare la vostra coppa e inzuppare i savoiardi.




Piatto veloce:Mozzarella in carrozza...




Ingredienti per 4 persone:

8 fette di pane da toast o a cassetta
2 uova
Farina “00”
1 mozzarella grande
Mezzo bicchiere di latte
Olio extravergine d’oliva
Sale

Preparate il pane da toast o a cassetta, come preferite, togliendo la crosta sui quattro lati e mettetelo per qualche minuto nelle uova sbattute con il mezzo bicchiere di latte. Tagliate la mozzarella in 4 fette piuttosto alte e passatele nelle uova, passate le fette nella farina e poi nuovamente nelle uova sbattute.

Posizionate la mozzarella in mezzo a due fette di pane a mò di “sandwich” e ripassate tutto il panino nella farina e poi nelle uova pressando un poco le fette di pane.

Preparate una padella per friggere con abbondante olio, meglio se d’oliva, badando bene a riempirla almeno fino all’altezza della fetta di mozzarella, friggete fino a che non dora da una parte, quindi rigirate e friggete dall’altro lato fino a che la mozzarella risulterà fondente.

Sgocciolate su carta assorbente e servite le vostre mozzarelle in carrozza calde!





UOMINI: Le 3 categorie da evitare (per carità...prendetelo con ironia)

Il Romanticone
per tutti gli uomini che stanno leggendo questo post, tentando di collocarsi in una delle categorie, avete sentito bene: le donne non amano gli smielati. Va bene che l’uomo deve fare sempre l’Uomo, va bene che in fondo cerchiamo tutte il perfetto cavaliere, ma quando è troppo è troppo.
come riconoscerlo? Solitamente madre natura non lo ha dotato di tutti i requisiti per essere propriamente detto un bell’ uomo, allora il Romanticone tenta di sopperire a questa mancanza sforzandosi in tutti i modi di accontentare la propria donna o la donna oggetto del desiderio, sommergendola letteralmente di regali, fiori, cene, messaggini, dediche inequivocabili sui social network, azzerando la propria vita, trascurando le amicizie, mettendo sempre e comunque al primo posto Lei. Quello che penso, in fondo, è che quest’attitudine derivi proprio dal fatto che questa categoria di uomo non abbia assolutamente una vita, e che di conseguenza l’unica ragione di esistere è amare, struggersi, “darsi”. Se all’ inizio il nostro ego ci ringrazierà per la scelta del Romanticone a lungo andare, statene certe, o scapperete a gambe levate o diventerete tutte fans di Masini.


Lo Sciupafemmine Ravveduto
Di lui, ne sono certa, avrete sentito parlare (male) ancora prima di conoscerlo, ma ciò non fermerà la vostra sana curiosità femminile detta anche “arbitraria voglia di farsi del male”.
Come riconoscerlo? Indubbiamente è la categoria di uomo più dotata dal punto di vista fisico, proprio il tipo che se lo incontrate per strada vi girate a guardare. Di bell’ aspetto, non troppo curato, bel fisico ma non pompato, bei lineamenti ma non deturpati da cerette e cremine varie. E poi: ci sa fare! E' inutile negarlo, lui riesce ad ammaliare anche le più avvedute, gli bastano pochi gesti e qualche parola che vi ritrovate soggiogate a pensare che le altre erano solo sciocche oche, e che con voi invece fa sul serio.
Attenzione però, lo Sciupafemmine ha un piccolo difetto di fabbrica: è attratto solo da ciò che non possiede per intero. Il suo motto è: “il possesso disperde l’attrazione”, e una volta raggiunto l’obiettivo la soglia del suo interesse cala via via, fino all’ individuazione di un altro punto di interesse (detto anche tacca sulla cintura).


Lo Spirito Libero
Cosa dire di lui? Se non altro è la categoria più originale e creativa di tutte, è colui del quale nonostante tutto conserverete sempre un buon ricordo.
Come riconoscerlo? A dire il vero dello spirito libero non abbiamo un identikit ben preciso, se non altro perché egli non punta quasi mai sull’ aspetto fisico. E' piacevole nella misura in cui i vostri occhi lo vedono tale. Magari a primo impatto non vi ha detto nulla ma, quasi improvvisamente, conoscendolo, avete scoperto in lui tutte le caratteristiche dell’uomo che avevate sempre sognato: attento, educato, gentile, colto, generoso, idealista fino all’ osso. Uno che vi ascolta davvero, che vede in voi anche il cervello oltre che le gambe e le tette. “E’ LUI” questa è l’espressione più gettonata quando ci si trova di fronte lo Spirito Libero. Poi però ci si accorge di un piccolo dettaglio, che solitamente lo spirito libero trascura noncuratamente, del resto cosa mai può importare se lo spirito libero ha moglie e figli,o nella migliore delle ipotesi ha già una fidanzata,oppure lo spirito libero ha una decina di rapporti profondi e pieni di momenti altamente filosofici come il vostro?
SCAPPATEEEEEEEE!!!!

Coppette di cioccolato con crema al mascarpone




Ingredienti:
4 tuorli d’uovo
150 ml. di caffè
4 cucchiai di zucchero
200 gr. di mascarpone
100 ml. di panna fresca
5-6 amaretti
200 gr. di cioccolato fondente
Procedimento:
Ritagliare dalla carta da forno 6 dischi di diametro 15 cm.
Fondere il cioccolato a bagnomaria e stenderlo con un pennello sui dischi di carta creando uno strato abbastanza spesso.
Farlo solidificare qualche minuto e metterli capovolti su delle scodelline (con la parte di cioccolato verso l’alto) in modo che prendano la forma di una coppetta e farli solidificare n frigo.
lavorare i torli con lo zucchero, aggiungere il caffè (tranne un cucchiaio) e far cuocere a bagnomaria, sbattendo con una frusta.
Quando è freddo aggiungere il mascarpone e la panna montata.
Staccare la carta delle coppette molto velocemente e capovolgerle su  piatto.
Mettere sul fondo gli amaretti tritati e bagnati con il caffè rimanente, poi la crema e spolverizzare con del cacao.

Tortino di cioccolato con cuore fondente




Ingredienti x 4 tortini



Burro  80 gr 
Cacao in polvere amaro 10 gr
Cioccolato fondente 150 gr
Farina 20 gr
Uova 2 + 1 tuorlo
Vanillina 1 bustina
Zucchero al velo 90 gr

Per preparare i tortini al cioccolato fondente iniziate mettendo il cioccolato fondente tagliato grossolanamente a sciogliere in un pentolino a bagnomaria, poi aggiungete il burro tagliato a pezzetti e amalgamate bene il tutto.
 Potete effettuare questa operazione anche al microonde. Nel frattempo ponete in una capiente ciotola le uova, la vanillina e lo zucchero e sbattetele con le fruste di uno sbattitore elettrico, fino a che il composto diventi chiaro, gonfio e denso (circa 10 minuti).
Togliete dal fuoco il  composto di cioccolato e burro e, sempre sbattendo, incorporatelo al composto di uova; infine unite la farina e il cacao setacciati. A questo punto imburrate e ricoprite di  cacao amaro in polvere gli stampini in alluminio, poi riempiteli per ¾ e infornateli nel forno già caldo a 180°; dopo 13-15 minuti (non uno di più) togliete i tortini dal forno, lasciateli leggermente intiepidire e poi capovolgeteli su di un piatto da portata, cospargeteli di zucchero a velo e serviteli ancora caldi.


■ CONSIGLIO
Il segreto della buona riuscita dei tortini di cioccolato con cuore fondente sta nella cottura che, se troppo prolungata, annullerebbe l'effetto cuore fondente; visto che si tratta di pochi fondamentali minuti, provate a cuocerne prima uno solo per testare il calore del vostro forno e accertarvi della buona riuscita del tortino. Potete servire questi deliziosi tortini di cioccolato con cuore fondente accompagnandoli con del gelato alla crema o alla panna, oppure con dei ribes o lamponi e panna semimontata!

■ CONSERVAZIONE
Potete conservare i tortini di cioccolato con cuore fondente crudi, in frigorifero, per 4 o 5 giorni oppure potete congelarli e tenerli in freezer per diverso tempo; i tortini congelati sono un’ottima soluzione quando capiteranno all’improvviso ospiti a cena! Basterà metterli in forno, et voilà… il dolce è servito!

20 MOTIVI PER CUI E' BELLO ESSERE DONNA

  1. Non sei costretta a tenere conto fin dall'adolescenza delle dimensioni del tue parti intime.
  2. La testa è un organo ben separato dal pube.
  3. ...e funziona più di quanto gli uomini vogliano credere.
  4. Riesci ad organizzare perfettamente le tue giornate dividendoti fra lavoro,casa,famiglia e amici.
  5. L'organo sessuale femminile e' uno dei più efficaci strumenti di potere al mondo.
  6. Ti puoi permettere di piangere quando ti pare e piace.
  7. Non ti accalappiano le pubblicità con le donne nude (circa il 90% del trash televisivo)
  8. La casa di una donna single si distingue da una cuccia per cani.
  9. Anche se lui è ING. ARCH. DOTT. AMM. ecc. sei sempre tu che comandi a casa.
  10. La macchina è solo un mezzo di trasporto (e c'è sempre qualcuno che te la può riparare).
  11. Non ha parti di cervello inutilizzate.
  12. Se una sera non ne hai voglia, non ti viene subito il dubbio di avere "qualcosa che non va"
  13. Non sei costretta a giacca e cravatta ad un matrimonio di Luglio.
  14. Non avrai mai il dubbio che "quello sia tuo figlio".
  15. Non hai dovuto superare la fase dell'adolescenza in cui occupavi il bagno 80% della tua vita attiva.
  16. Aldo Biscardi non è nel tuo universo.
  17. Non ti preoccuperai mai del confronto delle tue parti intime con quelle della sua ex.
  18. Puoi permetterti di far credere che sei il "sesso debole".
  19. Se ti alzi male...puoi sempre dire che sei in quei giorni e tutti capiranno.
  20. Se rimani sola in età adulta, riesci a gestire perfettamente la tua vita senza bisogno di chiedere aiuto alla mamma.


I 20 MOTIVI PER CUI E' BELLO ESSERE UOMO.

  1. Le conversazioni telefoniche durano in media 30 secondi.
  2. Per una vacanza di 7 giorni necessiti di una valigia sola.
  3. Le file per andare in bagno sono l'80% più corte
  4. Lavanderie e parrucchieri non ti pelano vivo.
  5. Non devi trascinarti in giro una borsa piena di roba inutile.
  6. Puoi andare in bagno senza un gruppo di sostegno.
  7. Puoi farti la doccia ed essere pronto in 10 minuti.
  8. Nessuno dei tuoi colleghi ha il potere di farti piangere.
  9. Non devi sdraiarti vicino a un sedere peloso ogni notte.
  10. Se hai 34 anni e sei single nessuno ci fa caso.
  11. Tre paia di scarpe sono più che sufficienti.
  12. Nek non vive nel tuo universo.
  13. I meccanici non ti incolpano ironicamente se qualcosa nella tua auto non va.
  14. Puoi guardare un programma televisivo con un amico in perfetto silenzio senza pensare “e' incazzato con me”.
  15. Puoi sederti con le gambe divaricate non fa niente cosa indossi.
  16. Capelli bianchi e rughe rendono interessanti.
  17. Se ti dimentichi di telefonare a un amico, non andrà in giro a dire che sei cambiato, che sei diverso.
  18. Un bel rutto è quasi atteso di tanto in tanto.
  19. La mattina non ti alzi pensando a tutti i lavori di casa che dovrai sbrigare.
  20. Puoi avere tutti i figli che vuoi senza il minimo sforzo.

Budino di ricotta. Ricetta FACILISSIMA




Ingredienti :  (Per 6 persone)
500 gr. di ricotta
1 bicchierino di rum
100 gr. di mandorle sbucciate
150 gr. di zucchero
50 gr. di uvetta
4 tuorli
zucchero a velo


Preparazione della ricetta:
Mescolate bene la ricotta con lo zucchero, i tuorli, il rum, le mandorle tritate e l'uvetta. Versate il composto in uno stampo da budino e infornate per 45 minuti. Sformate e spolverizzate con lo zucchero a velo.

TIRAMISU' CON I PAVESINI



Ingredienti:

caffè a piacere
1a confezione di mascarpone da 500 gr
3 uova
6 cucchiai di zucchero
1a confezione di pavesini
1 cucchiaio di cacao amaro
1a vaschetta in alluminio

Per prima cosa prepara una caffettiera di caffè e lascialo raffreddare.
Intanto separa gli albumi dalle chiare e montali a neve ben ferma. 
Aggiungi le chiare e lo zucchero e monta il tutto. 
Prepara una vaschetta in alluminio (è più comoda delle pirofile in ceramica perchè il contenuto raffredderà più in fretta), dove poi adagerai il tuo preparato.
Adesso aggiungi il mascarpone e di nuovo amalgama il tutto. Avrai cosi ottenuto la tua crema al mascarpone. 
Apri tutte le confezioni di pavesini stando attento a non romperli perchè sono molto friabili. 
Adagiali nella vaschetta e inzuppali con il caffè raffreddato 
e fai due strati di pavesini ed uno di crema al mascarpone.
Durante la preparazione fai in modo di lasciare la crema per uno strato finale che andrà a coprire il tutto. Spargi il cacao amaro fino a coprire tutto il dolce. Copri con la carta stagnola e fallo riposare per almeno due ore in frigorifero. Ti consiglio di prepararlo al mattino per la sera, infatti più sta in frigorifero più diventa morbido. Consumalo nel giro di un giorno.